La Bentley S1 “L’eleganza degli anni 60”

La Bentley S1 (originariamente semplicemente “Bentley S”) era un’autovettura di lusso prodotta dalla Bentley Motors Limited dal 1955 al 1959. La S1 è stata derivata dalla completa riprogettazione di Rolls-Royce della sua auto di produzione standard dopo la seconda guerra mondiale, la Silver Cloud. Ognuna è stata l’ultima auto di produzione standard del suo produttore con un telaio indipendente. La Serie S Bentley ricevette il motore V8 Rolls-Royce – Bentley Serie L alla fine del 1959 e chiamata S2. I doppi fari e un restyling alla parte anteriore arrivarono alla fine del 1962, con conseguente S3. Alla fine del 1965 la S3 fu sostituita dalla nuova costruzione unitaria Rolls-Royce Silver Shadow derivata dalla serie T.

Berlina in acciaio standard Bentley

Fu annunciato alla fine di aprile 1955,[2] e fu notato che il modello Continental esistente sarebbe continuato. La nuova berlina standard in acciaio sostituì la berlina in acciaio standard di tipo R che era in produzione, con modifiche, dal 1946. Era una berlina a cinque o sei posti di dimensioni più generose con il corpo realizzato in acciaio pressato con costruzione a pelle stressata. Le porte, il cofano e il coperchio dell’armadietto dei bagagli erano in alluminio.

Avendo un aspetto esterno totalmente nuovo, anche se con la tradizionale griglia del radiatore, le principali differenze rispetto al tipo R erano:

  • passo più lungo di tre pollici
  • corporatura più bassa senza ridurre lo spazio per la testa e con un bagagliaio allargato
  • sospensioni più morbide con controllo elettrico degli ammortizzatori posteriori
  • sterzo più leggero e frenata migliorata
  • cilindrata del motore aumentata a 4887 cc, le stesse dimensioni utilizzate nella Bentley Continental
  • il cambio automatico a quattro velocità era di serie, con la possibilità di selezionare i singoli rapporti, se lo si desiderava.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.