“Il sidecar e il suo Design”

Una motocicletta sidecar è un veicolo a tre ruote con la ruota laterale non direttamente allineata con la ruota posteriore della moto, e di solito è alimentato solo dalla ruota posteriore. Questo è diverso da un triciclo a motore (trike), in cui entrambe le ruote posteriori sono alimentate e condividono un asse comune. Tuttavia, P.V. Mokharov dell’Unione Sovietica o H.P. Baughn della Gran Bretagna sembrano essere stati i primi a impiegare una ruota sidecar guidata nel 1929. Gli equipaggiamenti a due ruote motrici di Baughn ebbero un tale successo negli eventi di prova nei primi anni 1930 che ci furono tentativi di far sì che l’ACU li vietasse dalle competizioni. Un gran numero di aziende sperimentò la trazione integrale in eventi sportivi e in effetti molte aziende le impiegarono in veicoli militari prima dell’inizio della seconda guerra mondiale. Attualmente, il produttore russo Ural produce diversi modelli con due ruote motrici che possono essere innestate come desiderato.

Il sidecar è costituito da un telaio e da un corpo. Il telaio può essere fissato alla bici o può essere fissato in modo da rendere la bici in grado di inclinarsi allo stesso modo delle biciclette senza sidecar. Inoltre, Ural aveva un sidecar reversibile per il mercato europeo.

Il corpo in genere fornisce un sedile del passeggero e un piccolo vano del bagagliaio dietro. In alcuni casi il sidecar ha una capote rimovibile. In alcune modifiche, il corpo del sidecar viene utilizzato per il trasporto di merci o strumenti, come la piattaforma di un camion. Il sidecar è tipicamente montato in modo che la moto sia più vicina al centro della strada, cioè con il sidecar sulla destra per il traffico a destra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.